Stellone: “Turnover ragionato”, Domani sarà una battaglia”

0
8
Stellone

Stellone: “Turnover ragionato”, Domani sarà una battaglia”

“Dopo questo ciclo ci sarà continuità di scelte? Lo sapremo solo alla fine dell’anno se sarà stata la soluzione giusta. In passato ha portato vantaggi sul piano dell’intensità in allenamento e della gestione, a fine campionato può aiutare.

Il giocatore non perde la condizione, i cambiamenti della formazione di domani sono un po’ turnover, un po’ scelte obbligate. Ovviamente nella settimana tipo non andrò a cambiare sempre 5-6 elementi, è un turnover mirato non sono uno sprovveduto.

Per quanto riguarda il match di domani il Carpi ha riposato e dunque serviranno forze fresche in più. Chi starà in panchina poi magari avrà spazio nella prossima partita. Le scelte sono dovute anche alle assenze di Murawski e Trajkovski.

I risultati dicono quale sia la scelta migliore, ma non ci sono due squadre. La partita di domani non è da sottovalutare, il Carpi proverà a farci lo sgambetto con una prestazione di forza e coraggio, noi dobbiamo provare a vincerla con la testa e sfruttando le nostre qualità. Non bisognerà avere fretta di segnare.

Contro il Venezia abbiamo fatto una buona prestazione a livello di conclusioni ma ci è mancato il guizzo e la precisione. Mi interessa che ci sia stata una grande prova di squadra, non abbiamo rischiato niente, dobbiamo essere più precisi e meno frenetici. Sulle palle respinte, l’80% le riconquistiamo noi.

Domani però avremo meno conclusioni, il Carpi si difenderà e  bisognerà sfruttare al meglio le occasioni create. La squadra la prepariamo affinché non molli e non stia a difendere il gol. Ovviamente a 3 minuti dalla fine, chi è  in vantaggio si abbassa. Storicamente le mie squadre vanno a segno nei minuti finali,  ci lavoro spesso in settimana e ci abituiamo a soffrire, a provare a segnare e a non prendere gol.

Leggi anche   Palermo, playoff Serie B: ingresso omaggio per gli abbonati.

Vedremo alla fine quante saranno le partite in cui segneremo e quante quelle in non prenderemo gol nel finale. Chochev? Si è allenato con la squadra, ma non ha il ritmo partita. Se la sentiva di giocare? Ho chiesto e mi ha detto di no. Ma lo porteremo con noi, ha fatto un test, ma il vero banco di prova è la partita. Se servisse il suo apporto, ci darà una mano, anche se è da molto che è fermo. Struna? Lui è recuperato. Nestorovski e Jajalo sempre in campo? 5-6 cambi sono tanti. Finora non ci siamo accorti dell’assenza di qualcuno ed è merito di tutti i ragazzi.

Ho preferito per ora cercare di sfruttare al massimo i giocatori. Rajkovic non l’ho rischiato e ora rigioca. Le prossime saranno tre partite importanti, con risultati positivi potrebbero arrivare segnali importanti. Voglio tenere tutti sulla corda. Haas? Può anche fare il play basso a centrocampo, anche Chochev ma dipende dalle caratteristiche dei singoli e dall’avversario.

L’attacco? Le scelte sono dettate da quanto visto nelle ultime partite, dallo stato di forma e da altre cose. Le squadre di Castori non mollano mai, sono pratiche e badano al sodo, con aggressione fisica e anche arroganza, nel senso che sono toste e si calano bene nella partita, cercando di prevalere con la forza fisica.

Castori ha vinto tanto così e va rispettato. Dobbiamo calarci in questo contesto, magari il campo non sarà perfetto, dovremo metterci l’elmetto. Emergenza a centrocampo? A livello numerico ci siamo, Chochev avrà il tempo per riprendere la condizione e ci contiamo. Se giocassimo spesso con il centrocampo a tre, forse mancherebbe qualcosa. Magari si potrebbe puntare su un esterno che sa fare anche la mezzala. Foschi e il suo staff valuteranno al meglio come intervenire, ma oggi non ci pensiamo, pensiamo solo a fare più punti nelle prossime tre partite. Con un bottino pieno, puoi anche permetterti di giocare più sciolto. Salvi fra i tre dietro? Può farlo, ma ne abbiamo anche altri a disposizione”.

Leggi anche   Palermo, 6 giocatori convocati in nazionale: ecco l’elenco completo
leggi anche
Loading...
Copy

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here