Slider

NTP Recent Tube

Ultime news

Calciomercato

Palermo Calcio News

Champions League

Mondiale

Notizie Calcio

» » » Pisano: “Palermo, mi hai fatto realizzare un sogno. Vi spiego il mio soprannome”


In scadenza di contratto nello scorso giugno, il classe ’87 di Varese ha deciso di sposare la causa dei Robins per i prossimi due anni, sfruttando l’esperienza giocare in Championship. Intervistato dal portale Calciomercato live, l’ex Verona ha ricordato così i trascorsi tra le giovanili del Varese e la Sicilia: “Varese è stata una tappa importante della mia carriera, è li che sono cresciuto calcisticamente dai dilettanti fino ad arrivare ai professionisti, per poi lasciarmi spiccare il volo per la serie A. Ho solo bei ricordi della città e della squadra. 11 settembre 2011? Partita indimenticabile e ricca di emozioni quella del mio debutto in Serie A  con la maglia del Palermo, con una vittoria sull’Inter (4-3 al primo match sulla panchina rosa di Devis Mangia, ndr) un sogno diventato realtà quel giorno!“.
Questo è il mio primo anno in Championship, quindi vorrei arrivare con la squadra in una posizione di classifica più alta possibile e poi, magari, fare un salto di qualità e arrivare in Premier League. Sono contentissimo della mia scelta, Bristol è una bella città che vive di calcio. È stata una scelta dovuta alla mia curiosità di giocare in Inghilterra, campionato che ho sempre seguito e mi è sempre piaciuto, poi è stata una scelta familiare ben voluta e cercata- ha proseguito- . Differenza tra Inghilterra ed Italia? È un calcio molto più veloce e fisico, un campionato dove si gioca ogni 3 giorni quindi dispendioso a livello fisico, però è un calcio entusiasmante e gli stadi bellissimi risaltano questa atmosfera. Io il “Veterano”? E’ un soprannome che mi rendeva orgoglioso perchè comunque mi è stato dato quando avevo 20 anni, ciò significava che, nonostante la giovane età  giocavo come un giocatore con grande esperienza!“.
mediagol.it

«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento:

Leave a Reply